La LVeS Sempione sfida la capolista Genzano

La LVeS Sempione sfida la capolista Genzano

Se quello della settimana scorsa poteva, e doveva, essere un turno favorevole, purtroppo non sfruttato, quello di questo fine settimana appare per la LVeS Sempione, impegnata nella rincorsa ad un posto playoff nel girone B del campionato di serie C maschile, tutt’altro che agevole. I rosso-blu di Calcagnini e Iezzi ospiteranno infatti domani alle ore 16.00 al Pala Renny la capolista BCC Colli Albani VSG che, con un successo e l’eventuale, ma improbabile, stop del Paliano, potrebbe già festeggiare la promozione in serie B con tre giornate di anticipo. Di contro, le avversarie per la conquista del quinto posto saranno impegnate chi, come il Casal Bertone, nel facile impegno di questa sera contro l’ultima della classe, chi, come il Marino, nella non impossibile trasferta ad Anzio. Ricci e compagni, sperando di poter contare su tutti gli effettivi a disposizione in questo momento recuperando l’assente dell’ultimo turno Casalese (nella foto), dovranno affrontare la gara con la indispensabile determinazione ma anche con tutta la serenità di chi è consapevole di non aver nulla da perdere. È vero che questa giornata potrebbe vedere, al suo termine, addirittura la LVeS Sempione scalare al settimo posto in classifica, ma i giochi si faranno tutti nelle ultime due giornate. In quelle, davvero, non sarà più possibile sbagliare benché gli impegni saranno tutt’altro che agevoli. Di sicuro per sperare di poter impensierire la capolista sarà necessario ritrovare quel filo del gioco totalmente smarrito nella gara di sabato scorso contro l’Afrogiro.

Impegno casalingo anche per la serie D della Sempione LVeS G1 che, sempre alle ore 16.00 ma alla Palestra F. Agnini, affronterà il Volley Prati in una partita che potrebbe avere riscontri importanti ai fini della classifica; in caso di successo pieno i giovanissimi under 18 di Barillari raggiungerebbero in classifica proprio il Volley Prati, superandolo per maggior numero di vittorie, e agguanterebbero la zona playout