Gli auguri di una Pasqua serena dalla Lazio VeS

Gli auguri di una Pasqua serena dalla Lazio VeS

Per augurare una Buona Pasqua alle nostre atlete, ai nostri tecnici, ai nostri dirigenti e alle loro famiglie e a tutto il movimento pallavolistico colpito in questo periodo, come tanti altri settori del paese, dalla pandemia in corso, non abbiamo voluto utilizzare una delle tante GIF o cartoline che girano sul web. Abbiamo scelto, invece, di utilizzare una delle fotografie che ritraggono la via crucis di ieri sera in Pazza San Pietro. Al di là della fede che ciascuno professa o meno, alla cerimonia, particolarmente emozionante per l’ambiente surreale in cui si è svolta, è stata chiamata a prendere parte, fra i pochissimi, Nadia Zappone (nella foto in prima fila) in rappresentanza della Direzione Sanità ed Igiene dello Stato Città del Vaticano in cui svolge la sua attività lavorativa da molti anni.

Nadia, però, è anche una ex pallavolista che nella sua carriera sportiva è arrivata a giocare in serie B con la Casal de Pazzi negli anni ’80 e che ancora oggi, con la caparbietà che da sempre la contraddistingue, si diletta a praticare la pallavolo a livello amatoriale. Nadia è da sempre una grande amica della pallavolo, della Lazio Volley e Sport e di tanti soci di questa società. Vogliamo in qualche modo immaginare che ieri sera abbia in qualche modo rappresentato anche il nostro movimento e, perché no, l’intero mondo sportivo; vogliamo sperare che questo possa essere di buon augurio affinché presto tutto lo sport, ed in particolare la nostra pallavolo, riprenda il suo cammino bruscamente interrotto.

Grazie grande Nadia, auguri pallavolo