Battuta la Roma Volley. L’under 20 fa il primo passo verso la finale

Battuta la Roma Volley. L’under 20 fa il primo passo verso la finale

Ci sono volute due ore di gioco alla Junior CDP LVeS per espugnare il Tellene ed avere la meglio sulla Roma Volley nella gara di andata delle semifinali regionali under 20. Al termine di una partita molto combattuta, in cui si sono alternati fasi caotiche a scambi che hanno allietato il pubblico presente, i ragazzi rosso-blu si sono imposti con il punteggio di 3 a 1 (25/19 23/25 25/20 25/23) e hanno posto il primo mattone di un muro ancora lungo da costruire per raggiungere la finale. Piacentini e Calcagnini hanno dovuto rinunciare, per motivi diversi, a Fantini e Losco e si sono affidati a Lo Presti in palleggio in diagonale con Borriello, Mancini e Velotta al centro sostituiti in seconda linea, a turno, dai liberi Cornelio e De Petris, con Bucchi e capitan Sacripanti in banda. Grazie ad un primo set ben giocato in tutti i fondamentali la Junior CDP LVeS si è portata subito in vantaggio dando l’impressione di poter disporre senza grandi problemi della Roma Volley. Ma a partire dal secondo set la musica è decisamente cambiata. I ragazzi di Cristini hanno cominciato a forzare molto il servizio mettendo spesso in difficoltà la ricezione degli ospiti e, conseguentemente, la loro costruzione del gioco. Dopo un testa a testa fino ai punti finali, la squadra di casa si è imposta 25 a 23 ed è subito partita forte nel set successivo fino a raggiungere il vantaggio di 7 a 3. La reazione della Junior CDP LVeS non si è, però, fatta attendere. Ricucito immediatamente lo strappo iniziale, Sacripanti e compagni, anche grazie all’innesto in palleggio di Di Vozzo al posto di un appannato Lo Presti, hanno condotto in porto un set fondamentale per l’andamento della partita e, forse, di tutta la semifinale. Andamento inverso, invece, nel set successivo, dove la Junior CDP LVeS è partita subito forte conquistando un vantaggio di cinque punti fino al 10 a 15 quando, complici alcuni errori di troppo, la squadra di casa ha impattato il punteggio e riaperto l’intera partita. Nella fase finale, però, sono stati bravi i ragazzi rosso-blu a mantenere la calma e, nonostante l’ingiustificabile errore in battuta sul 24 a 22, a chiudere la partita al secondo match point. Nella gara di ritorno, in programma molto probabilmente domenica 6 maggio, ci sarà sicuramente ancora da soffrire. Sarà fondamentale, da qui in avanti, lavorare con continuità in allenamento sfruttando al meglio le due partite di serie B che ancora mancano al termine del campionato